+39 049 8702172
Contattaci
+39 049 8702172

Blog

JScout “on the cloud”

scritto da global il 13 Gennaio 2015

 

JScout, sistema ERP modulare progettato per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali è ora disponibile in modalità “cloud”

 

 

La progettazione di JScout è frutto della esperienza pluriennale di GLOBAL Informatica nell’implementazione delle soluzioni software per le aziende industriali e commerciali con esigenze e problematiche tipiche del contesto amministrativo-fiscale, produttivo e logistico italiano nel più ampio mercato globalizzato.

JScout copre le aree di contabilità e finanza, di gestione vendite ed acquisti, di magazzino e produzione e di contabilità industriale, ovvero tutte le aree coinvolte nella operatività dell’azienda, ma che hanno modi e problematiche di gestione tipiche della realtà italiana quali la gestione dei terzisti/conto lavoro.

L’architettura del prodotto richiede l’obbligatorietà del modulo base e prevede il funzionamento autonomo degli altri singoli moduli anche se il sistema è stato progettato e realizzato, e continua ad essere sviluppato, per essere completamente integrato in tutte le aree applicative.

La gestione dei dati avviene sotto il controllo del Data Base Management System che provvede alle funzionalità di security e recovery.

Bunkspeed PRO – The most intuitive and professional way to digital content

scritto da global il 13 Gennaio 2015

 

Visualize your ideas creatively
Bunkspeed PRO™ enables professional designers in all industries to create compelling visual content of their designs with unparalleled ease and fl exibility. It is unlike any other visualization tool that requires deep knowledge or delivers compromising results. PRO™ combines the right features and intuitivity allowing you to create highly realistic images, animations and interactive content based on various CAD data and 3D formats. Show off you designs the way they should be shown off.

Benefit from the right tool
Are you a professional designer, artist, modeler, architect, engineer or interactive creative with a need to enhance your 3D rendering experience? Do you need more flexibility than an integrated renderer or more compelling results than you’ver ever achieved? Do you want an easy-to-use yet powerfull package that can scale to meet your demands? …then look no further!

Experience the most flexible and best quality output
Create convincing, lifelike movies and images for product comparisons, print, web, design reviews or even interactive experiences. Import from up to 20* supported 3D data formats and show your product in multiple confi gurations, different locations and with artistic fi lter. PRO™ accurately simulates real world lighting and advanced materials while scaling rendering performance to meet the highest demands. Add movement, create 360 spins or animate cameras, materials, models or even the sun. Changes are displayed in realtime for maximum flexibility and speed.

CATIA Versione 6 Release 2013x

scritto da global il 6 Agosto 2013

 

CATIA V6 esalta la capacità di innovazione di aziende di tutte le dimensioni e in tutti i settori, grazie a soluzioni di progettazione con una produttività senza precedenti, costruite su una piattaforma concepita per la collaborazione. CATIA V6 mette a disposizione tutta la gamma di attività di progettazione virtuale collaborativa di nuova generazione, fra cui ingegnerizzazione dei sistemi, progettazione di forme, ingegneria meccanica e riutilizzo del patrimonio di conoscenze e competenze dell’azienda.

CATIA V6 ridefinisce il CAD a partire dalla definizione puramente fisica del prodotto, estendendolo dal mock-up digitale a quello fisico, prendendo in considerazione tutte le viste necessarie allo sviluppo del prodotto (requisiti, funzioni, logica e fisica). Concepita per funzionare su una piattaforma PLM 2.0, CATIA V6 è una soluzione 3D collaborativa che mette in contatto i progettisti con gli utenti CAD non specialisti.

Tra gli altri, segnaliamo:

CATIA Live Rendering migliora le prestazioni e consente il rendering di diverse immagini fotorealistiche in background, mentre l’utente prosegue il lavoro con CATIA. L’utente continua a progettare con CATIA mentre le immagini vengono renderizzate, senza alcun impatto sulle prestazioni. Tutte le operazioni di rendering avvengono in brackground; a seconda dell’hardware disponibile, il rendering in background girerà su CPU, scheda grafica o entrambe. Resta la possibilità di monitorare e gestire la coda anche quando CATIA è chiuso.

 

CATIA Natural Sketch introduce nuove funzionalità, raggiungendo un grado di maturità avanzato e fornendo funzionalità evolute che rispondono alle reali esigenze dei designer creativi. Queste migliorie consentono, ad esempio, di utilizzare curve grezze iniziali come supporto, così come le superfici. L’utente può disegnare direttamente in 3D, sfruttando il lavoro fatto nella creazione delle curve grezze. Il processo è più efficiente, veloce e intuitivo: non è più necesssario ridisegnare lo stesso modello. Altre migliorie consentono di modificare il tratto e il colore del pennello e di posizionare con maggiore precisione le immagini nel contesto 3D, per utilizzarle come modelli o supporti.

CATIA V5-6R2013 favorisce l’eccellenza nella progettazione

scritto da global il 6 Agosto 2013

 

La collaborazione esclusiva a livello di feature fra V5 e V6 dimostra il costante arricchimento di CATIA V5.

In sintesi:

  • Arricchimento della V5 con tecnologia V6 e maggiore compatibilità V6-V5
  • Nuovo prodotto CATIA 2D Layout Browser per semplificare l’interscambio di file nella supply chain
  • Nuovo prodotto CATIA Composites Fiber Modeler
  • Supporto STEP AP242
  • Numerose migliorie per ottimizzare il flusso di lavoro delle superfici in Classe A

“Siamo riusciti a prendere 80 anni di know-how nello sviluppo di aerei e a integrarli nelle tabelle di progettazione di CATIA V5 in modo che gli ingegneri possano sfruttare ripetutamente la nostra esperienza.”

Jim Strawn, esperto di ingegneria,
Cessna Aircraft Company

L’idea (da sola) vale zero

scritto da global il 5 Agosto 2013
 
copertina_CI
 
ITALIA CONTRO RESTO DEL MONDO

(…) Per l’innovazione che nasce in azienda sono necessari quattro elementi: una buona idea da cui partire; le competenze tecnologiche per trasformarla in un prodotto industrializzato; l’infrastruttura per produrre su larga scala con qualità adeguata; la rete distributiva per raggiungere il cliente finale. L’insieme di questi elementi, per quanto di valore, non da però alcuna garanzia di successo. Nel difficile esercizio dell’innovazione, esiste infatti una sostanziale differenza d’approccio tra le abitudini latine e quelle anglosassoni. Le aziende italiane sono mediamente strutturate per gestire le attività ordinarie: produzione, logistica, amministrazione, distribuzione. L’innovazione è considerata attività straordinaria, spesso non programmata, e per questo non è basata su metodi scientifici ripetibili. (…)

Tratto dall’articolo “Caccia al metodo” del numero 7-Agosto 2013 di Corriere Innovazione
 
articoloCI

JScout-Me: la soluzione per la gestione della mobilità

scritto da global il 11 Aprile 2011

 

JScout-Me consente l’accesso costante e ovunque ai dati importanti e alle funzionalità del proprio sistema informativo consentendo l’aumento dell’efficienza e del rapporto costo/benefici, riducendo i rischi e fornendo al business i servizi propedeutici alla crescita.

Le funzionalità principali comprendono:
– allerte e approvazioni su sconti e condizioni di vendita
– prezzi e limiti di credito
– accesso e modifica di dati di contatto del cliente
– stato disponibilità magazzino
– verifica dei livelli di scorta
– accesso a informazioni dettagliate relative ai prodotti

Per scaricare la brochure, clicca qui.

Gartner incorona Android e punta su Windows Phone

scritto da global il 11 Aprile 2011

 

Apple manterrà alti i margini, Android avrà metà del mercato mondiale smartphone entro fine 2012 e Windows Phone sarà terzo nel 2013. I nuovi tipi di device allargheranno l’ecosistema.

01NET.it – 11 Aprile 2011

Gartner rivede verso l’alto le stime per Windows Phone e conferma l’imminente leadership assoluta di Android, soprattutto nella fascia media. Già entro la fine del 2011, Android diventerà il sistema operativo più popolare, per poi raggiungere una penetrazione del 49 entro la fine dell’anno successivo.
Entro il 2015, il 67 per cento di tutti i dispositivi ad opsys aperto avrà un prezzo di vendita medio di $ 300 o inferiore, a dimostrazione che gli smartphone sono stati finalmente democratizzati“, ha dichiarato Roberta Cozza, principal analyst di Gartner.


I fornitori di dispositivi Android continueranno a lottare per quote di mercato, quindi il prezzo scenderà a ulteriore beneficio dei consumatori“, prosegue Cozza. “La posizione di Android nella fascia alta del mercato resterà forte, ma più a lungo termine il maggior volume sarà nella fascia a costo medio e basso, soprattutto nei mercati emergenti“.
Gartner prevede che Apple iOS rimarrà al secondo posto mondiale fino al 2014, nonostante la sua quota scenderà leggermente dopo il 2011. Ciò riflette l’ipotesi di Gartner, secondo cui in Apple saranno interessati a mantenere i margini piuttosto che la quota di mercato. Questa scelta continuerà a limitare l’adozione in regioni emergenti.

Rim va bene con Qnx
La quota di Rim si ridurrà, rispecchiando la forte concorrenza nel mercato consumer ma anche in quello aziendale. Gartner ha valutato la migrazione da BlackBerry Os a Qnx, attesa nel 2012. Secondo gli analisti questa transizione ha senso perché perché Qnx ha caratteristiche più avanzate rispetto al classico BlackBerry Os e Rim è in grado di creare un’esperienza coerente che va dallo smartphone ai tablet con la stessa comunità di sviluppatori.

WP terzo nel 2013
Gartner prevede che Nokia spingerà Windows Phone nel mid-tier del proprio portafoglio per la fine del 2012, portando la piattaforma al terzo posto mondiale entro il 2013. In virtù dell’alleanza Microsoft/Nokia, Gartner ha rivisto verso l’alto la sua previsione di quota di mercato di WP. Questa buona prestazione non deve far dimenticare il vantaggio a suo tempo avuto da Nokia con Symbian.
La vendita mondiale di smartphone raggiungerà 468 milioni di unità nel 2011, segnando un aumento del 57,7% dal 2010, secondo Gartner Inc. Nel più ampio settore dei device mobili, nel 2011 le vendite di dispositivi ad Os aperto rappresenteranno il 26% del mercato, per poi salire al 47% entro il 2015.

Basta ritardi: iPad in azienda

scritto da global il 11 Aprile 2011

 

Non ripetere gli stessi errori fatti a suo tempo con gli smartphone: questo il primo imperativo dei Cio quando si parla di tablet.

01NET.it – 06 Aprile 2011

I Media Tablet presentano una varietà di nuove opportunità per le imprese, ma secondo Gartner richiedono una nuova serie di politiche, tecnologie e competenze.
I Cio sono determinati a non fare gli stessi errori hanno fatto con gli smartphone, che spesso si sono mostrati giocattoli costosi e frivoli quando non status symbol, né intendono gestire ogni tipo di dispositivo usato dai dipendenti“, ha dichiarato David Willis, Vp ricerca di Gartner; “La consumerizzazione è arrivata e se voi state pensando ad un’applicazione su tablet, probabilmente lo stanno facendo anche i vostri concorrenti: è il momento di esplorare questo nuovo dispositivo“.

L’impatto sul pubblico è molto superiore a quanto si potrebbe credere partendo dal numero di unità vendute. Gartner prevede per i tablet 69 milioni di pezzi nel 2011: è solo una piccola frazione del numero totale di dispositivi mobili, come gli smartphone, ma l’effetto del dispositivo su altre forme di computing è grande.
Il tablet ha catturato l’immaginazione degli imprenditori. Alcune aziende li hanno dati ai responsabili It e business perché potessero familiarizzare. Le organizzazioni stanno trovando nuovi impieghi specifici per i tablet“, ha aggiunto Willis.
Gartner afferma da tempo che i media tablet non sono né laptop migliorati, né smartphone migliorati, ma integrano entrambi. Confrontato con laptop, un tablet media si accende istantaneamente, è invitante ed ha una durata eccezionale della batteria“.

Tuttavia non c’è sostituzione integrale dei classici dispositivi a tastiera, per cui all’interno della giornata si dovrà ricorrere ai portatili per l’immissione dei dati testa o per la creazione di contenuti. Né potranno sostituire i dispositivi vocali, ovvero i telefonini.
I media tablet saranno una piattaforma naturale per analisi di business e dashboard aziendali. Questo dispositivo è richiesto dai team di vendita, in quanto più accattivante per condividere materiali di vendita collaterali e promozionali; poi verranno il Crm, order entry e configurazione di vendita. In ambienti medici, il paziente si trova più a suo agio nel capire una diagnosi e una conseguente terapia… le possibilità sono enormi“.

La piattaforma che prevarrà avrà un forte ecosistema di sviluppatori, capaci di produrre una vasta gamma di applicazioni. “E in questo settore, Apple è molto più avanti di qualsiasi concorrente“, ha detto Willis. “Non solo hanno il vantaggio del first mover, ma anche per l’App Store, molto considerato dagli utenti e spesso attaccato dai detrattori: Apple sarà molto difficile da battere“.