+39 049 8702172
Contattaci
+39 049 8702172

Monthly Archives: aprile 2011

JScout-Me: la soluzione per la gestione della mobilità

scritto da global il 11 Aprile 2011

 

JScout-Me consente l’accesso costante e ovunque ai dati importanti e alle funzionalità del proprio sistema informativo consentendo l’aumento dell’efficienza e del rapporto costo/benefici, riducendo i rischi e fornendo al business i servizi propedeutici alla crescita.

Le funzionalità principali comprendono:
– allerte e approvazioni su sconti e condizioni di vendita
– prezzi e limiti di credito
– accesso e modifica di dati di contatto del cliente
– stato disponibilità magazzino
– verifica dei livelli di scorta
– accesso a informazioni dettagliate relative ai prodotti

Per scaricare la brochure, clicca qui.

Gartner incorona Android e punta su Windows Phone

scritto da global il 11 Aprile 2011

 

Apple manterrà alti i margini, Android avrà metà del mercato mondiale smartphone entro fine 2012 e Windows Phone sarà terzo nel 2013. I nuovi tipi di device allargheranno l’ecosistema.

01NET.it – 11 Aprile 2011

Gartner rivede verso l’alto le stime per Windows Phone e conferma l’imminente leadership assoluta di Android, soprattutto nella fascia media. Già entro la fine del 2011, Android diventerà il sistema operativo più popolare, per poi raggiungere una penetrazione del 49 entro la fine dell’anno successivo.
Entro il 2015, il 67 per cento di tutti i dispositivi ad opsys aperto avrà un prezzo di vendita medio di $ 300 o inferiore, a dimostrazione che gli smartphone sono stati finalmente democratizzati“, ha dichiarato Roberta Cozza, principal analyst di Gartner.


I fornitori di dispositivi Android continueranno a lottare per quote di mercato, quindi il prezzo scenderà a ulteriore beneficio dei consumatori“, prosegue Cozza. “La posizione di Android nella fascia alta del mercato resterà forte, ma più a lungo termine il maggior volume sarà nella fascia a costo medio e basso, soprattutto nei mercati emergenti“.
Gartner prevede che Apple iOS rimarrà al secondo posto mondiale fino al 2014, nonostante la sua quota scenderà leggermente dopo il 2011. Ciò riflette l’ipotesi di Gartner, secondo cui in Apple saranno interessati a mantenere i margini piuttosto che la quota di mercato. Questa scelta continuerà a limitare l’adozione in regioni emergenti.

Rim va bene con Qnx
La quota di Rim si ridurrà, rispecchiando la forte concorrenza nel mercato consumer ma anche in quello aziendale. Gartner ha valutato la migrazione da BlackBerry Os a Qnx, attesa nel 2012. Secondo gli analisti questa transizione ha senso perché perché Qnx ha caratteristiche più avanzate rispetto al classico BlackBerry Os e Rim è in grado di creare un’esperienza coerente che va dallo smartphone ai tablet con la stessa comunità di sviluppatori.

WP terzo nel 2013
Gartner prevede che Nokia spingerà Windows Phone nel mid-tier del proprio portafoglio per la fine del 2012, portando la piattaforma al terzo posto mondiale entro il 2013. In virtù dell’alleanza Microsoft/Nokia, Gartner ha rivisto verso l’alto la sua previsione di quota di mercato di WP. Questa buona prestazione non deve far dimenticare il vantaggio a suo tempo avuto da Nokia con Symbian.
La vendita mondiale di smartphone raggiungerà 468 milioni di unità nel 2011, segnando un aumento del 57,7% dal 2010, secondo Gartner Inc. Nel più ampio settore dei device mobili, nel 2011 le vendite di dispositivi ad Os aperto rappresenteranno il 26% del mercato, per poi salire al 47% entro il 2015.

Basta ritardi: iPad in azienda

scritto da global il 11 Aprile 2011

 

Non ripetere gli stessi errori fatti a suo tempo con gli smartphone: questo il primo imperativo dei Cio quando si parla di tablet.

01NET.it – 06 Aprile 2011

I Media Tablet presentano una varietà di nuove opportunità per le imprese, ma secondo Gartner richiedono una nuova serie di politiche, tecnologie e competenze.
I Cio sono determinati a non fare gli stessi errori hanno fatto con gli smartphone, che spesso si sono mostrati giocattoli costosi e frivoli quando non status symbol, né intendono gestire ogni tipo di dispositivo usato dai dipendenti“, ha dichiarato David Willis, Vp ricerca di Gartner; “La consumerizzazione è arrivata e se voi state pensando ad un’applicazione su tablet, probabilmente lo stanno facendo anche i vostri concorrenti: è il momento di esplorare questo nuovo dispositivo“.

L’impatto sul pubblico è molto superiore a quanto si potrebbe credere partendo dal numero di unità vendute. Gartner prevede per i tablet 69 milioni di pezzi nel 2011: è solo una piccola frazione del numero totale di dispositivi mobili, come gli smartphone, ma l’effetto del dispositivo su altre forme di computing è grande.
Il tablet ha catturato l’immaginazione degli imprenditori. Alcune aziende li hanno dati ai responsabili It e business perché potessero familiarizzare. Le organizzazioni stanno trovando nuovi impieghi specifici per i tablet“, ha aggiunto Willis.
Gartner afferma da tempo che i media tablet non sono né laptop migliorati, né smartphone migliorati, ma integrano entrambi. Confrontato con laptop, un tablet media si accende istantaneamente, è invitante ed ha una durata eccezionale della batteria“.

Tuttavia non c’è sostituzione integrale dei classici dispositivi a tastiera, per cui all’interno della giornata si dovrà ricorrere ai portatili per l’immissione dei dati testa o per la creazione di contenuti. Né potranno sostituire i dispositivi vocali, ovvero i telefonini.
I media tablet saranno una piattaforma naturale per analisi di business e dashboard aziendali. Questo dispositivo è richiesto dai team di vendita, in quanto più accattivante per condividere materiali di vendita collaterali e promozionali; poi verranno il Crm, order entry e configurazione di vendita. In ambienti medici, il paziente si trova più a suo agio nel capire una diagnosi e una conseguente terapia… le possibilità sono enormi“.

La piattaforma che prevarrà avrà un forte ecosistema di sviluppatori, capaci di produrre una vasta gamma di applicazioni. “E in questo settore, Apple è molto più avanti di qualsiasi concorrente“, ha detto Willis. “Non solo hanno il vantaggio del first mover, ma anche per l’App Store, molto considerato dagli utenti e spesso attaccato dai detrattori: Apple sarà molto difficile da battere“.